Obbligo di informazione su studi o indagini nel sottosuolo nazionale, ai sensi della Legge 464/1984

Stanno pervenendo a questo Ordine informative circa la comminazione di sanzioni da parte del Servizio Geologico d’Italia – Dipartimento Difesa del Suolo (ISPRA) per inadempienza a quanto previsto dalla Legge del 4 agosto 1984 n. 464 (http://www.isprambiente.gov.it/files/legge464_84.pdf).

Si ricorda che con tale dispositivo normativo viene fatto obbligo di comunicare (art. 1) al Servizio Geologico d’Italia – Dipartimento Difesa del Suolo (ISPRA) le informazioni relative a studi o indagini nel sottosuolo nazionale, per scopi di ricerca idrica o per opere di ingegneria civile. Tali informazioni riguardano in particolare le indagini a mezzo di scavi, perforazioni e rilievi geofisici spinti a profondità maggiori di 30 metri dal piano campagna e, nel caso delle gallerie, maggiori di 200 metri di lunghezza.

L'art. 2 della stessa legge impone, inoltre, di comunicare al Servizio Geologico, qualora ne facesse richiesta, anche risultati di indagini che non rientrano nei parametri sopra citati.

Si invitano pertanto gli iscritti, al fine di non incorrere nelle sanzioni previste, ad osservare quanto espresso dalla legge citata.

Per maggiori informazioni consultare la pagina del sito ISPRA dedicata alla legge 464/1984, contenente le istruzioni per la compilazione e l’invio della documentazione, all'indirizzo:

http://www.isprambiente.gov.it/it/pubblicita-legale/adempimenti-di-legge/trasmissione-informazioni-legge-464-84/index

Per informazioni specifiche inviare una mail all'indirizzo legge464-84@isprambiente.it oppure contattare il sig. Valentino Colantoni, che gestisce la ricezione delle comunicazioni in ISPRA, allo 06 50074190, ore 10.00 - 12.00.

pubblicata in data 31 luglio 2016 - Professione - Ordine

home Professione Obbligo di informazione su studi o indagini nel sottosuolo nazionale, ai sensi della Legge 464/1984