Contestazione metodologica di gara d'appalto da parte dell'Ordine dei Geologi dell'Emilia Romagna

Il Comune di Rimini ha provveduto a riaprire i termini del bando per il conferimento di incarico professionale sia per la campagna di laboratorio e geofisica, sia per la redazione della relazione geologica finalizzate all'ampliamento di quattro cimiteri nel Forense: San Lorenzo a Monte, Corpolò, San Lorenzo in Correggiano e San Vito. L'importo a base di gara è fissato a € 30.000,00.

L'incarico professionale di cui all'oggetto, secondo il parere dell'Ordine dei Geologi dell'Emilia Romagna, sarebbe non valido in quanto:"

- l'importo non è calcolato con esplicito riferimento al D.M. n. 143/2013;
- la documentazione di gara non riporta la distinzione di importo per prestazioni professionali (oggetto di incarico) e le spese per le indagini geognostiche, da considerarsi attività di supporto e quindi da non comprendersi nelle prestazioni professionali oggetto di gara, ai sensi della determinazione ANAC n. 4/2015."

L'Ordine ha ritenuto di richiedere l'annullamento della procedura negoziata, come evidenziato nella lettera in allegato indirizzata al Comune di Rimini e a tutti gli Iscritti agli OO.RR.



pubblicata in data 6 ottobre 2015 - Ordine - Professione

home Ordine Contestazione metodologica di gara d'appalto da parte dell'Ordine dei Geologi dell'Emilia Romagna